lunedì 5 maggio 2014

Popular design. Suoni e misure di un design etnico al Museo dello Strumento Musicale.

Continuano  le attività al Mu.stru.mu. di Reggio Calabria, dopo l'incendio doloso dello scorso novembre, il cuore pulsante della musica in riva allo Stretto torna a battere! Grazie all'impegno  di Rosario Giovanni Brandolino e Domenico Mediati docenti
dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria – Dipartimento dArTe, a partire da mercoledì sarà possibile ammirare la mostra dedicata al Popular design. 


Il tema dell’evento
L’iniziativa si propone di divulgare un’esperienza culturale multidisciplinare che ha coinvolto il Dipartimento Architettura e Territorio (dArTe) e il Museo dello Strumento Musicale di Reggio Calabria. La ricerca in oggetto, pubblicata nel volume Il disegno delle vibrazioni, raccoglie e approfondisce alcune riflessioni su musica, arte, mito, geometria, architettura, design etnico che scaturiscono da un’esperienza didattica e di ricerca tenuta presso l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria.
L’evento si propone di sollecitare una riflessione multidisciplinare sulle “interferenze” culturali tra diverse forme d’arte, ponendo l’attenzione sui caratteri simbolici e morfologici degli strumenti musicali, nonché sul rapporto tra manifatture artigianali delle differenti culture e forme spontanee di design etnico. L’iniziativa, inoltre,  intende dare un segno di attenzione e vicinanza al Museo dello Strumento Musicale di Reggio Calabria, recentemente colpito da un attentato incendiario che ha distrutto parte del suo patrimonio di strumenti e l’intero archivio storico e iconografico. La migliore risposta alla violenza che ha colpito un’importante istituzione culturale della città è il rilancio delle motivazioni culturali che hanno ispirata la nascita e lo sviluppo del Museo.

Programma
La manifestazione si svolgerà tra il 7 e il 15 maggio 2014 e sarà articolata in tre successivi eventi:
·        Mercoledì 7 maggio - ore 11:30 - Inaugurazione della mostra Popular design. Suoni e misure di un design etnico, presso il Museo dello Strumento Musicale, viale Genoese Zerbi (pineta), Reggio Calabria. La mostra, che rimarrà aperta dal 7 al 15 maggio 2014, esporrà i rilievi e i disegni elaborati nel Laboratorio di Disegno di Base condotto da Rosario Giovanni Brandolino e Domenico Mediati presso l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria. Gli strumenti rilevati appartengono alla collezione del Museo dello Strumento Musicale di Reggio Calabria. 
  • Mercoledì 7 maggio - ore 15:30 - Laboratori di sperimentazione musicale, con la partecipazione di Baba Sissoko, presso il Museo dello Strumento Musicale di Reggio Calabria.

Giovedì 15 maggio - ore 10:30Presentazione del libro "Il disegno delle vibrazioni", presso la Sala Bianca del dArTe, Dipartimento Architettura e Territorio.  Il volume raccoglie alcune riflessioni su musica, arte, mito, geometria e architettura, scaturite da un’esperienza didattica e di ricerca tenuta presso l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria, in collaborazione con il Museo dello Strumento Musicale. Alla presenza del Rettore dell’Università “Mediterranea” e del Direttore del Dipartimento dArTe, interverranno docenti del settore e lo studioso di etnomusicologia e musicista Ambrogio Sparagna, direttore dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. Concluderà una sua performance musicale

1 commento:

  1. Bello esteticamente ... e anche eticamente. Perfetto!

    RispondiElimina

Openshop88

Openshop88