lunedì 23 aprile 2012

Non riesco a smettere di ridere....

Alfano, in visita pastorale a Reggio Calabria, difende  il governatore della Calabria Scopelliti perseguitato da magistrati, giornalisti e comunisti.
Nulla di nuovo sotto questo cielo, è il disco rotto che da venti anni ripete la sua parte politica; la novità è che Angiolino per avallare la sua tesi, sfodera una citazione di De Andrè......non so se piangere o ridere, scelgo la seconda via per sopportare l'insulto alla memoria di Faber.

Di seguito la citazione tratta da: http://ilquotidianodellacalabria.it/news/il-quotidiano-della-calabria/350107/Alfano-a-Reggio-difende-Scopelliti---Sotto-attacco-come-Formigoni-.html

e allora ridiamo.....


5 commenti:

  1. Il rispetto per la memoria dei defunti, dove è andata a finire?
    Versi di Faber in bocca ad Alfano!!!
    Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Fortuna che Fabrizio aveva un gran cuore, probabilmente avrebbe perdonato anche la leggerezza di questo esuberante ragazzo di nome Alfano.

    Ma se questa fa quasi ridere, la citazione tratta da "La locomotiva" sul manifesto "Ai ragazzi di Salò" fa quasi piangere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il bello che ancora li chiamano "i ragazzi di salò"!!

      Elimina
  3. Alfano che cita De Andrè è come sentire Bossi che canta l'inno nazionale o Bersani che dice una cosa di sinistra...

    RispondiElimina
  4. Alfano che cita Faber ... come se la madonna facesse la mignotta.

    Scusa Fabio, ma a questo punto cito Enzo Jannacci, si potrebbe andare tutti al tuo funerale (di alfano) e vedere di nascosto l'effetto che fa...siamo nella fase dell'idiozia al potere...ma quanto è lunga questa notte della ragione?

    RispondiElimina

Openshop88

Openshop88