lunedì 24 ottobre 2011

Un commento che vale mille parole!


Calabria
24.10|17:08
sublacense
"io non andrei mai in Calabria per motivi sanitari. Solamente la Gelmini può sceglierla, ma per altri motivi!"

commento all'articolo  del Corsera su: 

Malasanità, 326 casi in Italia dal 2009. Maglia nera alla Calabria.

....................................quando um commento vale più di mille parole!

10 commenti:

  1. Non conoscevo il tuo blog ma ora che l'ho scoperto,mi iscrivo volentieri..e' carinissimo e molto utile!Se vuoi dare un'occhiata al mio spazio,le porte sono aperte: qui!

    RispondiElimina
  2. La sanità ha i suoi problemi in tutto il paese.

    Baci e buon martedì!

    RispondiElimina
  3. e poi c'è il problema del traffico...

    RispondiElimina
  4. Terra meravigliosa,la Calabria,di gente ostica ma col cuore in mano.E finiti i luoghi comuni,un posto veramente di merda se ti becca una sincope.Ovviamente,non per colpa dei calabresi,ma per quelli come la Gelmini che ci vanno ad inventarsi una carriera e quando ne diventano amministratori pensano solo a mangiare (vedi l'amico Scoppelliti).Altro luogo comune,ma questo terribilmente vero.

    RispondiElimina
  5. Molti casi gravi di malasanità anche in altre parti d'Italia; paghiamo sempre noi comuni cittadini gli sbagli provocati dall'alto.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  6. sono per metà calabrese da parte di madre, sentirne parlare male mi addolora sempre. soprattutto mi addolora vedere certi posti rimasti ancora come se il progresso non avesse avuto lì il suo corso normale. la malasanità è collusa con la cattiva amministrazione e persiste dove si pensa solo ai propri profitti piuttosto che quelli della comunità in cui si vive. chissà quando si smetterà di parlare male della calabria!

    RispondiElimina
  7. Sugli ospedali italiani e non solo halabbrisi, i Prophilax hanno composto la grande canzone "Ospedanal" (se esci vivo una festa darai!)

    RispondiElimina
  8. Caro Cirano, concordo con quanto hanno già scritto altri prima di me:
    la Sanità sta andando a rotoli dovunque.
    E, a dire il vero, non solo quella.
    Un caro saluto,
    Lara

    RispondiElimina
  9. Che la sanità vada a rotoli in tutta Italia è sicuro, però non possiamo nemmeno tacere il fatto che in certi luoghi le cose vadano peggio che in altri.

    La famiglia che abita nell'appartamento sotto al mio è di origini siciliane e alcuni anni fa avevano una persona con problemi cardiovascolari che ogni tanto andava incontro a versamento pleurico e necessitava di drenaggio toracico, che da noi faceva con una degenza in ospedale di qualche giorno. Una volta ebbe una di queste crisi quando era in ferie nel paesello natio in Sicilia, l'ospedale non fece il drenaggio toracico e lui se ne tornò a Firenze col cappotto di legno... Sarà stata solo una coincidenza?

    RispondiElimina
  10. Sono calabrese. Ma anche al San Raffaele ho trovato pecchè gravi.La verità è che giocano con le nostre vite ovunque e cercano di creare fumo per farci scannare tra di noi. Il caos è la panacea dei popoli.

    RispondiElimina

Openshop88

Openshop88