mercoledì 22 dicembre 2010

Ti ricordo Joe. Otto anni senza Joe Strummer.

"E ora vorrei dire, che la gente può cambiare qualsiasi cosa vuole, e intendo qualsiasi cosa al mondo. La gente corre, segue i suoi piccoli binari, ed io sono uno di loro. Ma dobbiamo smettere tutti di seguire i nostri miseri binari. La gente può fare qualsiasi cosa, è una cosa che sto iniziando ad imparare. L'avidità non porta da nessuna parte. Dovrebbero scriverlo su un grande cartello in tutte le piazze del mondo, senza gli altri non siamo niente, questo è quello che penso." (Joe Strummer)
 
Otto anni senza Joe Strummer! 
E manca tremendamente.   
Grazie Joe perchè nella tua musica 
ho trovato sfogo alla mia rabbia politica,
al  disagio del
vivere in provincia,
evitando  così di fare cazzate più grandi.
Grazie  a Joe 
sono andato 
a Londra per la prima volta
sulle tracce dei Clash, con 
il giubotto pieno di spille 
e le converse (quando non erano della 
Nike) sdrucite.
Con la tua vita hai testimoniato
che il rock, l'incontro con l'altro,
la solidarietà, la lotta per gli emarginati
non sono una stagione, una moda del momento,
hai cancellato il nichilismo del "No Future", 
scrivendo a chiare lettere: The Future is 
unwritten"..... un futuro da scrivere giorno
dopo giorno con le note e i versi di una canzone.  ( Fabio Cuzzola)
video

1 commento:

  1. "...senza gli altri non siamo nessuno".

    Bellissimo!

    Ricordo la vostra prima lezione il terzo anno, ci avete letto proprio ciò che qui è scritto tra le prima righe...
    Mi colpirono davvero tanto quelle parole, infatti, ancora oggi le leggo spesso....

    Con affetto
    Roberta (Bibbi)

    RispondiElimina

Openshop88

Openshop88